Strumenti personali
Tu sei qui: Home / didattica / Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado

Scuola primaria e secondaria di 1° grado

dai 6 ai 14 anni

Lezioni interattive


Didattica

I laboratori sono caratterizzati da una forte impronta interattiva, sono rivolti agli alunni delle scuole elementari e medie inferiori. In particolare, gli incontri con i bambini delle scuole elementari fanno leva sulla sfera delle esperienze personali e affrontano i diversi temi (feste, tradizioni, alimentazione ecc.) in maniera il più possibile ludica.
I laboratori rivolti agli alunni delle scuole medie cercano di favorire lo sviluppo delle capacità di osservazione, il collegamento con l'educazione religiosa e con la didattica della storia.

 

 

 

Oggetti e parole chiave nella cultura ebraica

 

M. Chagall

Si giunge alla conoscenza dell'uso di oggetti rituali e a determinanti avvenimenti della storia ebraica attraverso la loro individuazione in contesti pittorici e letterari. Chagall e piccoli scorci di letteratura yiddish ne sono i protagonisti. Immagini e citazioni narrative scorrono su piani paralleli al fine di contestualizzare il significato dei riferimenti figurativi.

 

 

 

Sabbath, feste maggiori, calendario

 

E. LuzzatiIl percorso si prefigge di indagare il senso, l'origine e la ritualità delle principali festività ebraiche, nonché di presentare un particolare modo di scandire il tempo che, assieme alle simbologie religiose, costituisce una peculiarità della cultura ebraica.

 

 

 

 

Scopri la carta, ascolta la storia

 

Attività al MEBconsigliato per scuole elementari

Il percorso ha un approccio ludico verso alcune nozioni base su riti, feste, oggetti, luoghi, personaggi, eventi nella cultura ebraica. Il gioco è ispirato alla tombola, dove argomenti e parole chiave sostituiscono i numeri in un susseguirsi di prove, insidie e piccoli colpi di scena.

 

 

 

Un treno chiamato Shoà

 

LagerAttraverso un giocoso viaggio immaginario si percorrono le tappe salienti dei momenti storici e delle condizioni che hanno condotto alla Shoà: un quale tragico atto finale in una catena di pregiudizi antisemiti ed ideologie razziste lunga millenni.

 

 

 

 

Alla scoperta del ghetto

 

Piazzetta M. Biagiconsigliato per scuole elementari 

Nel Cinquecento Bologna vede il costituirsi nel suo impianto urbanistico di una particolare zona di residenza destinata alla segregazione degli ebrei: il ghetto. Durante la visita, preceduta da una introduzione storica all'interno del Museo, gli studenti vedranno edifici e altre testimonianze relative alla società, alla vita quotidiana, all'attività commerciale e alle figure di prestigio culturale.

 

 

L'oca e il maiale: contrasti di vita nella Bologna del '500

consigliato per scuole medie

L'oca e il maiale, gli animali più versatili rispettivamente della cucina ebraica e di quella "gentile", rappresentano due opposti stili di vita nella Bologna di fine '500.
Da un lato, il potere politico e religioso cerca la propria affermazione attraverso il lusso, le feste, i banchetti. Dall'altro, la minoranza ebraica perpetua i propri riti e le proprie usanze al chiuso del ghetto. Le divergenze di religione e di vita, il pregiudizio e la diffidenza portano la società bolognese del tempo al disprezzo e al rifiuto sempre più esasperato della comunità ebraica. Quest'ultima, d'altro canto, costretta a vivere nella segregazione, trova nel ghetto un riparo all'offesa continua rappresentata dall'ostentazione sfacciata di usi e costumi per essa inaccettabili e un luogo dove mantenere incontaminata la propria identità.

 

I cento volti della Shoà: analisi di un evento complesso

 

Paroleconsigliato per scuole medie

L'evento che comunemente viene indicato con un'unica parola, Shoà, è in realtà il risultato di una serie complessa di componenti diverse tra loro strettamente collegate.
Attraverso l'ausilio di spezzoni di filmati appositamente scelti, il laboratorio scompone la Shoà in singoli temi di ricerca. L'analisi del tema lascerà agli studenti il compito di trarre autonomamente deduzioni logiche, fare riflessioni, individuare costanti e peculiarità delle ideologie totalitarie, confrontando la storia del passato con i segnali del presente anche attraverso l'apporto di conoscenze ed esperienze personali.

Attualmente sono disponibili le seguenti unità didattiche:

Antisemitismo

L’unità affronta l’elemento propulsore che alimentò vigorosamente l’ideologia nazista fino a degenerare negli atti della "soluzione finale".

Dura Lex. Le leggi razziali in Italia

Nel 70° anniversario delle leggi razziali in Italia, il percorso indaga sulle ragioni di questi provvedimenti. A una introduzione con inserti filmici a tema, che preannunciano l'incombere di foschi mutamenti, alla cronaca di una scuola torinese di quei tempo, alle suggestioni iconografiche della propaganda antisemita per focalizzare come si tradussero e si concretizzarono gli effetti della dura legge razzista del 1938.

Senza scampo

L’unità tratta il tema delle leggi razziali e della ghettizzazione degli ebrei. I ragazzi saranno impegnati in un gioco: cercare di sfuggire alla persecuzione, operando scelte obbligate tra due o più opzioni possibili per superare gli ostacoli che di volta in volta si presenteranno.

Il cinema guarda l'ebraismo

 

didattica/cinemaconsigliato per scuole medie

È una raccolta di immagini significative, sguardi curiosi di registi che hanno colto i diversi modi possibili di essere ebreo. Con l'ausilio di spezzoni cinematografici selezionati e con strategie ludiche si illustra un tema particolare.
I film scelti si orientano su situazioni tratte dalla realtà quotidiana, sui modi comuni di vivere valori e il senso di appartenenza, su toni leggeri o impegnati, in un caleidoscopio di variabili lontano dai rigidi stereotipi.

 

Temi affrontati:

La Tradizione

Il percorso propone uno sguardo su come si vive oggi l'identità ebraica: diversi gradi di fedeltà ai valori e alla Legge, tra sguardi al passato, nostalgie e fratture.

L'Assimilazione

Il percorso propone uno sguardo sulla cinematografia, che punta l'attenzione sul problema della fusione e della convivenza tra diverse tradizioni nella società israeliana assurge così a simbolo di interculturalità.

E dopo gli incontri… Siamo stati al MEB

Le classi ospiti potranno inviare al MEB elaborati realizzati su temi attinenti ai percorsi affrontati al museo. I migliori verranno inseriti nella sezione pubblicazioni di questo sito o esposti direttamente nelle sale del Museo.

Azioni sul documento