Strumenti personali
Tu sei qui: Home / eventi e mostre / La Saggezza nella Bibbia. Un percorso nel Libro di Formazione

5 per mille al MEB C.F. 02027441209

 

 

 

 

 

 

museo di qualita 

MEB - Museo Ebraico di Bologna

via Valdonica 1/5
40126 Bologna
Italy
Tel. +39 051.2911280
Fax +39 051.235430
email: info@museoebraicobo.it

 

La Saggezza nella Bibbia. Un percorso nel Libro di Formazione

5 incontri - gennaio | maggio 2017 - Il SEFER YETZIRÀ o LIBRO DI FORMAZIONE è il più antico testo cabalistico di cui siamo oggi in possesso. Ne fa menzione il Talmud, e ciò lo collocherebbe almeno a 1800 anni fa: il contenuto stupisce per la modernità, il rigore e il gusto quasi scientifico con cui gli argomenti sono esposti. Da domenica 15 gennaio 2017, ore 16. A cura di Ahronee Nahmiel, docente di ebraico presso il MEB.

Dettagli dell'evento

Quando

dal 14/05/2017 alle 16:00
al 28/05/2017 alle 18:00

Aggiungi l'evento al calendario

Libro_formazioneLa Saggezza nella Bibbia

Un percorso nel Libro di Formazione

5 incontri  
Gennaio - Maggio 2017

A cura di Ahronee Nahmiel | docente di ebraico presso il MEB

 

Il SEFER YETZIRÀ o LIBRO DI FORMAZIONE è il più antico testo cabalistico di cui siamo oggi in possesso. Ne fa menzione il Talmud, e ciò lo collocherebbe almeno a 1800 anni fa: il contenuto stupisce per la modernità, il rigore e il gusto quasi scientifico con cui gli argomenti sono esposti. La tradizione rabbinica lo attribuisce ad Abramo, il primo dei Patriarchi.
Ciò non deve far pensare che il testo attuale sia stato scritto proprio da Abramo, ma piuttosto che il suo contenuto essenziale sia frutto di una tenace ricerca intellettuale, confermata poi da una rivelazione che Abramo fu il primo a ricevere.
I midrashim (tradizioni orali) narrano della lunga e sofferta ricerca spirituale di Abramo, del suo irresistibile desiderio di verità, che lo portò ad esplorare in profondità le sette vie sapienziali dell’antichità, e in particolare la Teosofia, l’Astrologia e l’Astronomia.
32 sono gli elementi essenziali di cui è composta la realtà, sia nelle sue espressioni fisiche che in quelle spirituali. L’entità numerica "32" non è casuale, ma possiede diverse precise origini bibliche.
La storia della creazione, così com’è descritta nel primo capitolo del BERESHIT (GENESI), contiene esattamente trentadue volte il nome ELOHIM, il primo dei vari Nomi con cui Dio è chiamato nella Torà.
Il numero 32 spesso rappresenta anche la Torà nella sua interezza, dato che la lettera con cui essa incomincia è la BET, il cui valore numerico è 2, e quella con cui essa finisce è la LAMED, il cui valore numerico è 30. La somma della prima e dell’ultima lettera della Torà, 32, che corrisponde alla parola LEV - cuore, diventa così il simbolo di tutto il suo insieme.


CALENDARIO INCONTRI | ore 16.00

Domenica 15 gennaio 2017
Domenica 12 febbraio 2017
Domenica 26 marzo 2017
Domenica 14 maggio 2017
Domenica 28 maggio 2017

 

ingresso libero

Azioni sul documento